Condizioni d'uso

Termini e condizioni d'uso ("Termini")

Please read these Terms of Use ("Terms", "Terms of Use") carefully before using the http://amicididaniela.it website (the "Service") operated by ​ Gli amici di Daniela Onlus ("us", "we", or "our").

By accessing or using the Service you agree to be bound by these Terms. If you disagree with any part of the terms then you may not access the Service.

Termini

 Tutti i servizi vengono erogati dall'associazione  costituita ai sensi degli articoli 36 e seguenti del codice civile un'associazione di volontariato senza scopo di lucro denominata "GLI AMICI DI DANIELA” ONLUS. L'associazione è una organizzazione non lucrativa di utilità sociale ai sensi del D. Lgs 4 dicembre 1997 n. 460 L'Associazione e disciplinata dal presente Statuto eda eventuali Regolamenti interni, nel rispetto e nei limiti delle Leggi Statali e Regionali in materia di Associazioni di volontariato. Eventuali organismi collegati saranno disciplinati da appositi Regolamenti regolarmente approvati dall’Assemblea e che verranno di volta in volta allegati allo Statuto. Per maggiori dettagli sullo statuto

Links ad alti Siti Web 

 Il nostro servizio può contenere link a siti web third party o servizi che non sono posseduti o controllati da noi. "GLI AMICI DI DANIELA” ONLUS  non ha alcun controllo s e non si assume alcuna responsabilità per il contenuto, le privacy policy o le pratiche di altri siti o servizi web di terze parti. L'Utente conviene e concorda che non saremo responsabile, direttamente o indirettamente, per eventuali danni o perdite causate o presumibilmente causate da o in relazione all'uso di o affidamento su tali contenuti, beni o servizi disponibili su o attraverso tali siti web o servizi. Si consiglia vivamente di leggere i termini e le condizioni e le politiche sulla privacy di qualsiasi sito web third party o servizi che si visitano.

Legge

Le presenti Condizioni saranno regolate e interpretate in conformità con le leggi di Italia, a prescindere da eventuali conflitti di legge. La nostra incapacità di far rispettare qualsiasi diritto o disposizione di queste Condizioni non sarà considerata una rinuncia a tali diritti. Se una qualsiasi disposizione delle presenti Condizioni sia ritenuta non valida o non applicabile da un tribunale, le restanti disposizioni delle presenti Condizioni rimarranno in vigore. Le presenti Condizioni costituiscono l'intero accordo tra noi per quanto riguarda il nostro servizio, e sostituiscono qualsiasi precedente accordo che potremmo avere tra di noi per quanto riguarda il servizio.

Changes

Ci riserviamo il diritto, a propria esclusiva discrezione, di modificare o sostituire questi Termini in qualsiasi momento. Se un revisione è materiale cercheremo di fornire almeno 30 giorni di preavviso prima di ogni nuova termini entrata in vigore. Ciò che costituisce una modifica sostanziale sarà determinato a nostra discrezione. Continuando ad accedere o utilizzare il Servizio dopo quelle revisioni entrano in vigore, l'utente accetta di essere vincolato alle nuove condizioni. Se non accetta le nuove condizioni, si prega di smettere di usare il Servizio.

Contact Us

Revoca della donazione Di regola le liberalità non possono essere revocate proprio perché non è moralmente corretto pretendere la restituzione di ciò che si è donato. Di questa esigenza morale se ne fa interprete il legislatore che vieta la revoca della donazione; in certi casi, tuttavia, il comportamento del donatario o il verificarsi di circostanze sconosciute al donante possono autorizzarlo a revocare la liberalità già effettuata. La revoca della donazione (e degli atri di liberalità v. art. 809 c.c.) è quindi ammessa solo in due casi previsti dall'art. 800 del codice civile: Ingratitudine del donatario; Sopravvenienza di figli del donante. I motivi che giustificano la revoca sono chiari; se è pur vero che si è effettuata una donazione con l'animus donandi, non è poi certamente appagante essere moralmente ripagati con l'ingratitudine; d'altro canto se si effettua una donazione pensando di contare sul proprio patrimonio residuo solo per sé stessi o per i bisogni della propria famiglia, la sopravvenienza di figli può far riconsiderare la liberalità effettuata. La revoca della donazione, però, è consentita in questi casi solo a particolari condizioni, come descritto all'articolo 801c.c.

Str. S. Michele 155
Bra
12042 Italia